Riserva Della Cascina

Dal 1945 una tradizione tramandata di generazione in generazione –

PASSIONE E VINI BIOLOGICI NEL PARCO DELL’APPIA ANTICA

Categoria:

Descrizione

PASSIONE E VINI BIOLOGICI NEL PARCO DELL’APPIA ANTICA

Foto nonno riserva cascina

Nel 1945, Giovanni Brannetti compra un terreno nell’agro romano e avvia la coltivazione del vigneto insieme alla moglie Ida. Attività portata avanti dal figlio minore, Giuseppe, che fin da bambino si appassiona al lavoro in campagna. Per anni padre e figlio si affiancano nella produzione del vino: fin dall’inizio non fanno uso di diserbanti né di concimi chimici.

Nel 1986 Giuseppe e Daniela comprano un vigneto nel Parco dell’Appia Antica, sul quale fondano l’azienda Riserva della Cascina. Nel 1994 ottengono la certificazione del metodo biologico con Suolo e Salute e dopo cinque anni imbottigliano il primo IX Miglio Bianco.

Nel 2011 la figlia maggiore, Silvia, avendo terminato gli studi accademici, sceglie di lavorare con loro, e intraprende questa vita fatta di tanto lavoro, ma anche di tante soddisfazioni.

RISERVA DELLA CASCINA – E’ il nome del vigneto tratto dalle antiche mappe catastali. É una piccola azienda che nasce in famiglia: da sempre agricoltori, dedicati esclusivamente alla viticoltura da quattro generazioni.

IL BIOLOGICO – E’ un modo di vivere e di essere. Sia in vigna che in cantina si segue la regola di non usare prodotti chimici di sintesi nocivi per la Terra e per chi beve i vini prodotti.

I VINI – Sono una fedele espressione del territorio: la natura vulcanica del suolo e una cura costante del vigneto garantiscono l’elevata qualità delle uve. Unicità e genuinità sono le caratteristiche dei vini prodotti.